Archive for the 'coma' Category

un grande artista (cit.)

phil e patti

July 17th, 2016 | Category: coma,vita

IMG-20160717-WA0053

in questo periodo della mia vita sono sempre più convinto che l’alcool migliori l’esistenza

No comments

.identity.

quante volte sono rimasto abbagliato da certe personalità

quante volte ho ammirato talune persone, sia per il loro carattere e/o per il loro modo di saper fare qualcosa

però onestamente

tante volte mi sono chiesto: ma io farei veramente a cambio con X?

la risposta (sempre onestamente) è sempre stata no

ma..

 

se dovessi fare a cambio col mio modo di suonare la chitarra.. lo farei con il chitarrista dei Mansun. senza dubbio. al 100%.

non so manco come si chiama

No comments

il funzionamento dei cani

July 15th, 2014 | Category: coma,tmrc,vita

qualche giorno fa mi sono spinto un po’ oltre

un pizzico di coraggio in più

ho superato quella barriera… ma puoi l’abbaiare di un cane mi ha spinto a tornare indietro

però mi sono cmq emozionato

 

allora mi sono voluto informare, e ho chiesto a qualcuno, qualcuno che ne sapesse di cani, per esempio pierpi, come funzionassero i cani

e lui mi ha detto: se il cane abbaia, vuol dire che non ti morde sicuro

vuole dirti semplicemente  “non avvicinarti”

e poi ho pensato.. in effetti io sentivo questo abbaiare.. ma che restava sempre lontano, non è che mi veniva incontro

quindi ho dedotto che presumibilmente questo cane era chiuso in quale recinto, e non potevo uscirne

cmq.

 

oggi … serata smanettona a livelli pregiatissimi

io, rage, ftp e lopoc

Screenshot_2014-07-15-09-44-12

io avevo fatto la spesa ma evidentemente rage non voleva perdere molto tempo tra cucina etc.. così ha proposto di andare al macdonald

ma appena siamo entrati.. c’era una sterminata fila di adolescenti

e abbiamo ripiegato su pizza dal Ciocco

poi è arrivato anche valerio

sul monitor di rage ho visto cose turche. ero ovviamente anche piuttosto frustrato per non capire bene tutto..

è un mondo, quello degli exploit, affascinante.. penso che sia una cosa assolutamente ideale per chi vuole.. distrarsi dal “vivere”

a un certo punto i miei illustri ospiti si sono lamentati perché la banda faceva pena

allora ho disabilitato la wlan2 che dà connessione ai “vicini”…

fanculo alla vicina di sopra, fanculo alla vicina di sotto, e fanculo pure a tutti i loro amici che scroccano la rete wifi per giocare a burraco online (ehi ma come faccio a saperlo?)

che parole mi ricordo?

epilog <– bella

“allineare i pianeti”

poi siamo stati a designeria.. e.. mi sono aperto, bevendo solo mezzo neuromante

a un certo punto mi sono iniziato a chiedere..e mo chi riporta la macchina? io o lopoc?

nel mentre lo pensavo, lui è tornato con un SECONDO neuromante.. come cazzo fa..

 

allora gli ho chiesto se mi accompagnava in un posto

e lui c’è venuto

stavolta pare che il cane non ci fosse

poi.. ho iniziato a .. sentirmi un po’ inquieto

laddove a me è bastato restare lì, sotto alla torre, e fare una foto, lui ha scavalcato la recinzione

dio ha voluto che le porte per salire SOPRA fossero chiuse a chiave, sennò kullù sarebbe salito sopra. matematico

cmq era pieno di telecamere.

chissà se domani ci arrestano

 

domani sarò uno zombie. totale

 

 

 

No comments

un casino senza fine

March 27th, 2014 | Category: coma,vita

 

20140326_230855

 

 

 

 

 

20140326_210353

No comments

Verticals – So Long

May 25th, 2013 | Category: coma,musica

che mi succederà?

March 06th, 2013 | Category: coma,ricordi,vita

chissà

March 06th, 2013 | Category: coma,ricordi,vita

itchytriggafinganiggars

March 06th, 2013 | Category: coma,musica

OLGA

February 08th, 2013 | Category: coma,musica,vita


chi è OLGA?
un tempo.. per me OLGA era “online guitar archive”. o forse a questo punto “on line guitar archive”
mi sento solo stasera. ma non disperato

ho fatto la spesa al Molino, dove un tempo ero “major” (<- 4square). ho individuato le supercoste di sedano e ho chiesto alla tipa del bancone salumi se me li dovevo prendere per forza interi o li potevo frammentare lei non lo sapeva, quindi non ho fatto una domanda così stupida. l'ha chiesto all'altro salumierie, che mi ha rassicurato: potevo distruggere tutto poi stavo cercando le cipolle. le ho trovate ma, cazzo, ce ne sono di troppi tipi. rosse, dorate, bianche a me sembra che le ho sempre usate dorate. però dentro erano sempre bianche. forse sono sempre bianche dentro e cambia solo il colore della buccia. …ma allora?

alla fine ho telefonato a mia mamma, ma lei non mi ha risposto. ho chiamato mia nonna, dove ero convinto che lei fosse. ma non c’era.
e non c’era manco mia zia. anzi, mia mamma stava proprio con mia zia, ma altrove.
allora ho chiesto alla nonna, nonna Papera.
credo che sia stata la nostra telefonata più lunga.
secondo lei potevo metterci quelle bianche. ma non mi ha dato l’impressione di essere convintissima

poi mi ha richiamato mia mamma, e mi ha detto che.. quelle giuste era quelle dorate. ok

io lo so, io sono cosciente.
io lo so benissimo quando sto agendo in preda alle mie manie ipocondriache, e quando invece.. sto essendo una persona “normale”, una persona che funziona, una persona che potrebbe addirittura pensare non solo a se stessoa ma anche a qualcuno in più

da pochi giorni mi sono fatto prendere, a piene mani, dalla mania di “risolvere” la questione del pc e del sistema operativo da metterci sopra.
una parte di me voleva sicuramente non rinunciare a nulla, ma alla fine.. ho mandato a fare in culo il dual boot e ho scelto… Windows 7.

dual boot = morte
dual boot = confusione
dual boot = file un po’ qua e un po’ la
dual boot = se sto con linux e mi chiamano dal lavoro perché è successo un disastro, devo reboottare per usare la VPN
dual boot = se sto con linux e voglio improvvisamente fare una partita a Counter Strike devo reboottare
dual boot = se sto con linux e voglio usare Skype nella sua totalità espressiva, devo reboottare

basta. ah a proposito, sabato vi invito caldamente al Museo Colonna, dove ci sarà la terza lezione del CORSO LINUX TENUTO DAL PESCARALUG !

era buono il brodino, cioè.. no.
non era buono come lo fa mia madre.
ma io sono quasi sicuro che ormai la colpa sia o dell’acqua (il tipo di acqua che esce a casa mia) o dalla pentola. sisisi

il brano che forse state ascoltando si chiama “tremag”. come “magazzino 3”, la cosa che vedeva quasi ogni mattina Mauro a lavoro.

E. non ho ancora risolto il tuo rebus:
foto rebus

e.. insomma, chi è OLGA?

è lei:

olga

una ragazza che abita al piano di sotto, che studia architettura. ci ha chiesto se poteva avere la password della nostra rete.. la nostra è buenRetiro vero?
e si è pure offerta di pagare.
dice che abita proprio nell’appartamento di sotto, e sente tutto, i passi, le sedie, la musica etc..
mi sembra una cosa bella. forse lei non dorme granché.. però mi sembra una cosa intensa perché alla lunga le persone si abituano. si abituano a qualsiasi cosa.
e poi soffrono l’assenza

No comments

Next Page »