Lettera aperta contro il Digital Divide

Destinatari:
Autorita’ per le garanzie nelle comunicazioni

Telecom Italia S.p.A.

Wind Telecomunicazioni S.p.A.

Fastweb S.p.A.

Tiscali S.p.A.

Tele2 S.p.A.

UILDM Unione Italiana Lotta Alla Distrofia Muscolare

Gentili signori,
Sono un ragazzo di 29 anni, affetto da distrofia muscolare di Duchenne e da 11 anni vivo da recluso nella mia abitazione, tracheotomizzato e collegato ad un apparecchio per la respirazione.
E’ superfluo dire che mi e’ precluso qualunque movimento.
La mia sola possibilita’ di contatto con l’esterno e’ data dal computer e da internet ai quali accedo attraverso un mouse particolare azionato a fiato.
Ora, il mio problema e’ rappresentato dalla mancanza di accesso alla banda larga ADSL nel mio territorio, pertanto le mie uniche possibilita’ di contatto sono condizioante dalla limitatezza della banda normale che con i continui ritardi e cadute di linea, frustrano non solo quotidianamente, ma costantemente i miei tentativi.
Sono membro di una associazione e i contatti con tutti gli altri associati possono solo avvenire tramite internet.
Come potete ben dedurre, sono anni che aspetto l’ADSL, e, quanto essa mi sarebbe di ausilio e sollievo.
Ho preso alcune informazioni per cercare di capire i motivi di questa carenza nel territorio.
Tutte le risposte avute dai vari operatori indicavano la mancanza di convenienza economica, da parte loro, per l’attivazione di tale servizio.
Ora, essendo le telecomunicazioni una esigenza e un diritto sociale, soprattutto per gli svantaggiati come me, mi chiedo e vi chiedo: potreste attivarvi per rendere fruibile questo servizio anche a me?
Vi prego di acconsentire e trovare una rapida soluzione, soprattutto evitandomi la enorme fatica di dover ricorrere ai media, e magari anche, se praticabile, agli avvocati, con delle azioni che, oltre faticose e onerose per me, potrebbero ledere l’immagine dei gestori di telefonia, mostrandoli del tutto insensibili ad un tale grido di aiuto, come sembrano essere stati fino ad ora.
Ringraziando anticipatamente e sperando in un cenno di risposta, ma pronto, in caso contrario a proseguire questa battaglia porgo cordiali saluti.

Fabio Pavone

Questa voce è stata pubblicata in Appelli. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Lettera aperta contro il Digital Divide

  1. Pingback: ldenews.info » Disabilità e connessioni a banda larga

  2. Pingback: Metro Olografix » Ciao Fabio…

Lascia un commento