May 2

voglia di vivere

Category: activity_log,tmrc

mi è tornata!

allora, io AMO darmi degli obiettivi. e percorrerli (non sempre arrivo alla fine).

l’obiettivo di 1 o 2 anni fa (più o meno) era dedicarsi alla lettura pressoché integrale del manuale FreeBSD Handbook.

certo, non è che mi sia messo a leggere la roba SULLE STAMPANTI, però è stato molto interessante. specialmente perché, durante quel percorso, avevo cercato di immergermi il più possibile nella “cosa”, tradotto: usavo FreeBSD come sistema desktop, ovunque (3 computer).

avevo iniziato a fare più o meno lo stesso con CentOS / Redhat. ma mi sono scazzato.

da non molto ho iniziato un percorso molto più stimolante: nmap 🙂

non avevo mai fatto caso al fatto che, sul sito ufficiale, c’è un manuale molto dettagliato ed esaustivo. ci sono parecchie cose interessanti.

e poi, Fyodor è troppo simpatico 🙂

ieri cazzeggiavo su Reddit e… a culo ho beccato un link. un corso su udemy .. “practical ethical hacking”… GRATIS

wow! ma che figata!

per adesso sto nella parte introduttiva e.. il livello è piuttosto basic. però adesso ci sono persino dei rudimenti di python, e il corso promette anche “come si sfonda active directory”.

boh, mi è tornata la voglia di vivere.

/me eterno studente

1 comment

Apr 28

alone

mi sembrava proprio un “dogma”… stare da soli.

mamma mia quant’è bello stare da soli!

che libertà!

ma poi.. nella realtà…?

direi che, negli ultimi tempi (anni), tutte le volte che mi trovo da solo, mi auto-stresso.

davvero. sono più rilassato e “lento” quando sono in due (leggi: con Marzia), che quando sto solo.

mi prende una sorta di furia. furia di fare… troppo

troppi desideri

troppe informazioni

1 comment

Apr 28

disable

tra le sensazioni più frequenti che ho, è la grande (sensibile) difficoltà nel coordinare cervello -> azioni

con le parole, non ne parliamo. mi devo realmente sforzare, è una roba tutt’altro che naturale

con la scrittura su tastiera, sì, anche, a volte veramente “mi se ne esce la catena”

ma non parliamo dei gesti.. spesso mi scopro a fare goffamente più e più volte dei gesti che.. sembrano realmente denotare una sorta di DISABILITA’ al 95%

secondo me, al di là dell’aspetto “neurale”, comunque qualche problema fisico ci deve essere.

cioè, non è nemmeno un dubbio: ho fatto delle visite, e sembra proprio tunnel carpale.

3 comments

Apr 27

un giorno memorabile :)

…e così, un giorno ti viene voglia di cambiare la password di un vecchio (vecchio per dire VECCHIO) server…

e da lì in poi, non riesci più da accedere 🙂

strano perché la data dello shadow è coerente con il momento della modifica (7 aprile ore 9:53)… quindi l’operazione di cambio password in qualche “ha avuto effetto”:

# ls -l /etc/shadow*
-rw-------    1 root     root         1262 Apr  7 09:53 /etc/shadow
-rw-------    1 root     root         1262 Apr 17  2019 /etc/shadow-
-rw-------    1 root     root          386 May 30  2002 /etc/shadow.new

…ma niente: chissà forse nel copia/incolla mi sarà scappato un carattere in meno, uno spazio dopo… boh, fatto sta che la password di root era ormai diventata ignota.

quindi, non mi è rimasta altra strada se non quella di… bucarmi da solo 🙂

avevo trovato alcuni exploit per il kernel in questione (local privilege escalation, perché io COMUNQUE avevo accesso come utente normale).

ho chiesto qualche consiglio/conferma ad amici perché… buh, l’exploit si compilava benissimo ma avevo timore a lanciarlo (memore di certe “voci” del passato in cui gli effetti sono stati distruttivi)

ma alla fine…:

$ ./a.out                

[+] SLAB cleanup
    child 1 VMAs 65469
[+] moved stack bfffe000, task_size=0xc0000000, map_base=0xbf800000
[+] vmalloc area 0xf7400000 - 0xffffd000
    Wait... |
[+] race won maps=57776
    expanded VMA (0xbfffc000-0xffffe000)
[!] try to exploit 0xf88dd000
[+] gate modified ( 0xffec93b1 0x0804ec00 )
[+] exploited, uid=0

sh-2.05b# id
uid=0(root) gid=0(root) groups=100(users)

🙂

1 comment

Apr 11

Alternative

Se questa cosa non è praticabile, potrebbe andare bene anche questa:

la potrebbe suonare Miriam

No comments

Mar 19

e di quest’altra faccenda, invece…

direi che la cosa che mi impressione di più, è la quiete acustica che c’è in giro.. l’aria percettibilmente più respirabile

che strano, prima volta in vita mia che non ho potuto festeggiare il mio compleanno.

o meglio, l’ho festeggiato, ma facendo un’improvvisata diretta su Twitch 🙂

a lavoro ci stavamo muovendo per mettere Webex (per fare le riunioni online..) ma poi, per via di “problemini” di Cisco, abbiamo optato per Zoom, e adesso mi sembra proprio che TUTTI USINO ZOOM per fare qualsiasi cosa, dal lavoro alle minchiate.

Grande zoom!

No comments

Mar 19

In tutto questo

Category: activity_log,vita

non so perché non avevo ancora mai scritto nulla in merito…

..che bello, quelle scelte che prendi.. nel giro di pochi minuti, e sai che sono scelte che non “durano poco”, ma che, in una certa misura, “ti cambiano la vita” ( o te la condizioneranno parecchio )

Colin, in onore del personaggio di Bandersnatch

No comments

Jan 18

Houston, we’ve had a problem here

Category: musica,ricordi,vita

ieri sono stato a Giulianova, città natale di mammà, tra l’altro

ho dovuto registrare 3 brani, di mauro, su cui avevo precedentemente “inventato” delle parti di chitarra..

temevo il bordello sull’autostrada (che è chiusa in un tratto da qui a Giulianova, o meglio dire sequestrato).

per fortuna è andato tutto liscio.

il 3 brano “in ordine di esecuzione” era un brano su cui avrei dovuto usare il wah (lo ammetto: ho cercato di capire grazie a Internet se il modo più corretto fosse “wah wah o wha wha.. ma il risultato non è stato univoco. pazienza)

e insomma. vado per registare il terzo brano.. faccio per premere il wah (per accenderlo) e… era già acceso.

morale: ho registrato i primi 2 brani col wah acceso. a metà corsa.

questa cosa è maledettamente interessante (https://www.reddit.com/r/interestingasfuck/ , https://www.reddit.com/r/Damnthatsinteresting/), perché mi si accendono 2 pensieri, almeno:

a) il fonico può non accorgersene. può semplicemente assumere che il tuo ampli sia rumoroso, non tutti sono ricchi, magari il tuo ampli è una merda, ci sta

b) non me ne sono accorto nemmeno io. certo, il suono mi sembrava troppo squillante, sentiva una forte necessità di smussare le frequenze alte. ma.. pensavo fosse una sensazione derivata dalla ripresa (dei microfoni). a parte il fatto che il mio ampli (Marshall JTM30) ha la fama di essere squillante..

il pensiero interessante del momento è:

se parti da una situazione di NORMALITA’, e di colpo introduci DUE variazioni :

variazione 1: non sentire il suono del tuo ampli nella tua cameretta, ma in una regia di uno studio, microfonato

variazione 2: avere il wah acceso per sbaglio

.. potresti non accorgerti di una delle 2 variazioni, ma dare per scontato che sia UNA SOLA variazione, e quindi dare la colpa alla regia, al microfono, etc.. e non ad altro.

epilogo: durante il tragitto di ritorno da Giulianova, la colonna di TIR nell’altro senso era impressionante, in effetti.

1 comment

Jan 5

buoni propositi per il 2020

Category: coma,vita

Che, per inciso, è questa:

versione da 12 minuti, così avrete tempo di uscire *

2 comments

Dec 27

che meraviglia

Next Page »